Piccole ma importanti scelte quotidiane per la custodia dell’acqua

Buone pratiche quotidiane per la custodia dell’acqua

Nel mio libro Cambiamenti a Km 0, edizione Paoline 2020, c’è un capitolo intitolato “Custodiamo l’acqua!!, pagine 61-69, dove ho inserite anche un elenco di piccole scelte quotidiane.

Il libro contiene tanti altri suggerimenti per avere nuovo stile di relazione nei confronti dell’acqua che è la madre della vita.

Piccole scelte quotidiane

Tante piccole azioni giornaliere permettono di limitare lo spreco di acqua. Oltre a ridurre l’impatto ambientale, generano anche risparmi in bolletta.

Eccone alcune:

  • non tenere aperto il rubinetto quando ci si lava i denti;
  • fare la doccia piuttosto che il bagno in vasca;
  • usare il pulsante piccolo dello sciacquone per ridurre lo spreco di acqua potabile;
  • utilizzare i miscelatori d’aria nei rubinetti e nelle docce;
  • controllare le perdite dei rubinetti;
  • usare la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico;
  • lavare l’auto con il secchio;
  • innaffiare il giardino con l’irrigazione a goccia.

Ci sono scelte possibili anche a livello alimentare:

  • una bella spremuta di arancia al posto del succo industriale, oltre a essere una bevanda genuina, senza conservanti, riduce di molto l’uso dell’acqua. Per produrre un bicchiere di succo industriale servono circa 1000 litri d’acqua, mentre ne servono circa 150 per le tre arance di una sana spremuta;
  • mangiare più frutta, verdura, cereali, legumi e meno carne. Oltre ai vantaggi per la salute, una dieta meno carnivora riduce di molto il consumo d’acqua: per un chilo di carne di manzo ce ne vogliono 15.500 litri, mentre per la stessa quantità di legumi appena 4055, che per i cereali si riducono a 1645, per la frutta a 970 e per la verdura ad appena 325;
  • bere meno caffè e più tè, perché una tazza di caffè richiede 150 litri di acqua, dalla pianta al caffè macinato, mentre una tazza di tè circa 35.

Si possono fare scelte sull’acqua che beviamo:

  • privilegiare l’acqua del rubinetto, imbroccandola per far evaporare il cloro;
  • ridurre l’uso dell’acqua minerale per non diventare complici della produzione di tonnellate di bottiglie di plastica, che consumano acqua per essere prodotte e diventano poi tonnellate di rifiuti;
  • se si compra acqua minerale, preferire quella in bottiglia di vetro a rendere, scegliendola a km 0 per non inquinare l’ambiente con i mezzi che la trasportano.

Infine, per ridurre l’inquinamento delle acque, i prodotti per l’igiene personale e della casa dovrebbero:

  • essere usati in quantità giusta, quella necessaria a pulire bene. Ogni eccesso non pulisce meglio, semplicemente inquina di più;
  • essere certificati a basso impatto ambientale, come i prodotti con certificazione Ecolabel;
  • essere naturali, come l’acido citrico (limone) o l’aceto per pulire ambienti o vestiti (oppure fare l’autoproduzione di detersivi naturali).

La vita quotidiana offre tante possibilità per salvaguardare l’acqua: quella che scorre nei nostri rubinetti, quella che beviamo e quella che utilizziamo per cucinare e per i vari servizi.

Recoaro Terme (VI), 21 luglio 2022

Adriano Sella

Verifica del laboratorio su Pianeta Cibo e momento conviviale finale

L a Rete VicenzaMondo si è incontrata, domenica sera 26 giugno 2022, per fare la verifica sul convegno-laboratorio Pianeta Cibo, condividendo gli aspetti positivi ma anche le parti da migliorare per le attività future della Rete. Alla fine c’è stata la cena conviviale. Nel mese di settembre riparte il cammino della Rete nel progettare le attività future di VicenzaMondo, a partire dalle indicazioni raccolte durante la serata. Buona estate a tutti gruppi e le associazioni che compongono VicenzaMondo.

Pianeta Cibo: materiale del laboratorio interattivo

Mettiamo a disposizione tutto il materiale del laboratorio di dialogo su cibo e alimentazione, avvenuto nel pomeriggio della domenica 22 maggio. Un pomeriggio davvero informATTIVO dedicato al cibo e alla bellezza dei suoi valori e significati tramite: conoscenza delle questioni nazionali e planetarie, testimonianze locali e internazionali che operano in agricoltura, nella produzione e nel commercio alimentare; ma soprattutto abbiamo cercato di capire cosa noi possiamo fare mediante azioni giuste, etiche e sostenibili a livello locale e planetario.

Le parti laboratoriali per capire le vie del cibo: problematiche, significati, filiere, scelte etiche e sostenibili

La registrazione di tutto il laboratorio sulla piattaforma google meet: https://www.facebook.com/vicenzamondo/videos/2067266406786883

Le testimonianze:

Il Movimento Cabano dall’Amazzonia brasiliana sull’agricoltura sintropica

Attività del movimento

Il video che presenta l’agricoltura sintropica (tradotto in italiano)

Pianeta Cibo: laboratorio interattivo 22 maggio

Un invito caloroso per partecipare all’evento “Pianeta Cibo” che abbiamo costruito come Rete VicenzaMondo. Lo facciamo domenica 22 maggio dalle 15 alle 18 in forma laboratoriale. Verrà realizzato sia in presenza che online. Cercheremo di approfondire la questione del cibo, della sua filiera dalla produzione alla distribuzione. Ma soprattutto presentando proposte positive e buone pratiche, mediante varie testimonianze (due dal mondo e 4 locali). Una bella testimonianza dal mondo verrà dall’Amazzonia, dove il movimento Cubano realizza una produzione di cibo in piena armonia con madre terra, e quindi un cibo sano, giusto, etico, solidale e ricco di armonia cosmica.

Dopo l’evento del laboratorio, dalle 18.00 in poi, ci sarà: premiazione del concorso artistico, musica con il gruppo Gotas do Brasil e cena conviviale con il giropizza.

Potete partecipare venendo a Vicenza in presenza, oppure a distanza inviando una e-mail a vicenzamondo@gmail.com per avere il link di collegamento, entro il 20 maggio.

Nella locandina (verticale e orizzontale) dove trovate tutte le informazioni.

Vi aspettiamo.

Materiale su Videoconferenza il Grido dell’Amazzonia

In occasione della giornata internazionale Dorothy Stang è stata realizzata una videoconferenza per ascoltare il Grido dell’Amazzonia attraverso testimoni che lottano e vivono in Amazzonia. Pubblichiamo la relazione del relatore e anche la videoregistrazione con i vari interventi.

Videoregistrazione: https://www.facebook.com/vicenzamondo/videos/902937607035631

Webinar La Costruzione del Cambiamento valorizzando 6 parti del corpo e persona

Il Movimento Gocce di Giustizia, insieme con la Rete VicenzaMondo e la Rete NSdV Padova, promuove un Webinar La Costruzione del Cambiamento nel 2022. Una serie di video conferenze interattive per valorizzare le 6 parti del nostro corpo e persona, in modo da stimolarci a mettere in atto un effettivo cambiamento durante il 2022, sulla prospettiva dell’Ecologia integrale dell’enciclica Laudato si’.

TexAsia: tutto il materiale per Rivestiamoci

L’evento Tex Asia Rivestiamoci è stato positivo, coinvolgente e con molti spunti per buone pratiche, in modo da rende concreto l’imperativo Rivestiamoci!

Mettiamo a disposizione il materiale dell’evento che aveva come obiettivo finale di educare a buone pratiche

Inoltre, abbiamo avuto: due belle testimonianze sulla questione del tessile in Cambogia e in Bangladesh; un testimonianza dalla campagna Abiti Puliti; altre due buone pratiche: scambio e condivisione di vestiti (Maninpasta); le scarpe ecosostenibili dell’impresa Ragioniamo Con i piedi Per ascoltare tutto questo clicca sulla registrazione dell’evento che è stata realizzata

Registrazione dell’evento: https://www.facebook.com/vicenzamondo/videos/295886782414170/

Tex Asia riVestiamoci – 7 novembre 2021

Domenica 7 novembre dalle 15.00 alle 18.00 avverrà un pomeriggio di approfondimento sulla questione delle industrie tessile in Asia, le quali sfruttano lavoratori anche bambini, e la nostra complicità mediante i nostri consumi. Ascolteremo due testimonianze: una dalla Cambogia e l’altra dal Bangladesh. E soprattutto cercheremo di far capire l’importanza di un consumo responsabile, presentando ben 6 alternative di consumo etico del tessile come buone pratiche da realizzare nel momento che dobbiamo vestirci.

Dopo le Voci dall’Amazzonia sulla questione della foresta e dei suoi popoli. Dopo le Voci dall’Africa sulla questione dei minerali, soprattutto il coltan per fare i nostri cellulari. Ora ascolteremo le Voci dall’Asia sulla questione del tessile.

Il laboratorio di dialogo sulla questione dell’industria tessile in Asia sarà composto da tre parti:

1°parte: la presa di conoscenza della questione, in forma laboratoriale. Si cercherà di costruire una mappa degli abiti (vestiamo il mondo), facendo conoscere dove vengono fatti, con quale manodopera e le sue condizioni lavorative, e dove vengono venduti (mappatura, dati e informazioni sul tessile);

2° parte: due testimonianze dall’Asia: una dalla Cambogia e l’altra dal Bangladesh sulla questione delle industrie del tessile in Asia;

3° parte: come possiamo fare noi, la presentazione di 6 buone pratiche di riVestiamoci mediante i promotori di queste filiere etiche del tessile.

Alla fine ci sarà una brevissimo laboratorio sulla tessitura etica.

N.B. L’evento, che avrà il formato di laboratorio, avverrà in presenza per un numero limitato di persone, a causa delle normative antiCovid, con la richiesta del green pass. E tutti gli altri potranno partecipare online sulla piattaforma google meet mediante la prenotazione. Invitiamo ad inviare e-mail a vicenzamondo@gmail.com per fare la richiesta di partecipare in presenza oppure per poter ricevere il link di collegamento.

Festa di Gocce di Giustizia: con il nuovo laboratorio sui 17 obiettivi dell’ONU

Domenica 10 ottobre dalle 16.30 alle 19.30 ci sarà la festa del movimento Gocce di Giustizia con il nuovo laboratorio in forma del gioco dell’oca

  • alle ore 16.30 accoglienza con un buon caffè equo e solidale
  • dalle 17.00 alle 18.00: realizzazione del laboratorio sui 17 obiettivi dell’ONU in diretta con il Festival dello Sviluppo Sostenibile
  • seguirà l’assemblea dei soci dalle 18.00 alle 18.30
  • alla fine un momento musicale con Gotas do Brasil dalle 18.30 alle 19.30. 

Attenzione!!! Abbiamo cambiato il luogo della festa: non sarà più dai Missionari Saveriani ma presso la Casa per la Pace, Via Porto Godi 2 a Vicenza.

Vi aspettiamo alle ore 16.30 per l’accoglienza con un buon caffè equo e solidale.

Il laboratorio in forma di gioco dell’oca per scoprire i 17 obiettivi dell’ONU

Percorso della 3° Biciclettata Laudato si’

3° Biciclettata della Laudato si

per la giornata mondiale per la Cura del Creato (1 settembre)

e per il tempo del Creato (fino a 4 ottobre)

Domenica 5 settembre a Vicenza

dalle 17.00 alle 19.30

Percorso della Biciclettata

  • ore 16.30: ritrovo presso i Missionari Saveriani, Viale Trento 119 – Vicenza
  • ore 17.00: partenza
  • soste previste:
  1. sul ponte di S. Croce,
  2. davanti alla porta di S. Bortolo,
  3. davanti all’entrata dell’ospedale,
  4. davanti all’Istituto Rossi,
  5. sul ponte degli Angeli,
  6. davanti al teatro Olimpico,
  • ore 19.00: arrivo in piazza dei Signori e flash mob per madre terra

N.B. portare bandiere o scritte attinenti alla giornata, da appendere sulla bicicletta oppure sulla schiena dei partecipanti.